Home » Il gatto selvatico: un progetto di conservazione per la sua salvaguardia

Il gatto selvatico: un progetto di conservazione per la sua salvaguardia

Foto: l’Occhio Nascosto dei Sibillini, camera traps

Il gatto selvatico

Il gatto selvatico europeo è una specie appartenente alla famiglia dei Felidi, ampiamente diffusa in tutto il territorio italiano ma ancora poco conosciuta in quanto estremamente elusiva.

In genere il gatto selvatico è leggermente più grande, con zampe più lunghe e più robusto del gatto domestico; la sottospecie europea (anche se alcuni sostengono debba essere classificata come specie) è tigrata di colore grigio scuro e marrone con mento e petto bianchi. La folta coda è percorsa da anelli per poi terminare con una punta scura.

Vive principalmente nelle foreste di latifoglie ma frequenta anche spazi aperti o radure dove può facilmente cacciare, evitando le aree densamente popolate dall’uomo.

In Italia le popolazioni presenti sono almeno tre e alcune aree sono state ricolonizzate dal gatto selvatico solo di recente. Negli anni questa specie ha subito un rapido declino a causa di numerose minacce come la frammentazione dell’habitat, gli investimenti stradali ma soprattutto l’ibridazione con il gatto domestico. Infatti gli accoppiamenti tra gatto selvatico e domestico intaccano l’integrità genetica delle popolazioni, minaccia che in alcuni casi ha già portato alla scomparsa locale della specie. Senza contare che i gatti domestici a cui viene permesso di trascorrere del tempo all’aperto provocano anche altri danni ambientali (qui trovi un nostro articolo in merito).

Ad oggi in Italia non è presente alcun piano d’azione per la tutela della specie, che invece ricopre un ruolo fondamentale nell’ecosistema. Come tutti i Felidi, infatti, il gatto selvatico è un predatore e come tale regola le popolazioni di prede come roditori e conigli, limitandone l’impatto sull’ambiente.

Il progetto

La consapevolezza della mancata conoscenza dell’areale occupato, delle dinamiche di popolazione e dello stato attuale di conservazione del gatto selvatico ha portato allo sviluppo di un progetto di conservazione all’interno del Master in Salvaguardia della fauna selvatica dell’Università di Padova.

Il progetto, ideato e condotto da Lorenzo Filoni, Anna Strepparava e Federica Avesani Zaborra, aveva come obiettivo quello di migliorare le conoscenze riguardo gli aspetti biologici, ecologici ed etologici di questa specie. Lo studio, realizzato nel territorio di Pignola (PO) e Cessapalombo (MC), in collaborazione con Fuori Sentiero e l’Occhio Nascosto dei Sibillini, ha portato, tramite azioni di monitoraggio e utilizzo di camera traps (fototrappole), a evidenziare la presenza ingente di gatti domestici nel territorio boschivo, confermando come l’ibridazione rappresenti una delle minacce più urgenti da contrastare.

Inoltre, lo studio ha sottolineato la necessità di sensibilizzare gli abitanti residenti nelle zone limitrofe all’areale del gatto selvatico per promuovere una gestione responsabile del gatto domestico e favorire la convivenza con la popolazione selvatica.

Il progetto ha confermato la necessità di attuare una strategia di intervento a livello nazionale per poter promuovere azioni mirate alla mitigazione delle diverse minacce che incombono sulle popolazioni di gatto selvatico presenti in Italia, con il coinvolgimento delle popolazioni locali. Essendo questa specie parte integrante del nostro territorio e della sua fauna, progetti come questo sono assolutamente indispensabili per la protezione della biodiversità italiana.

Ringraziamo Lorenzo Filoni, Anna Strepparava e Federica Avesani Zaborra per questo articolo e per il bellissimo lavoro svolto.

Riferimenti

Anile, S., Bizzarri, L., Lacrimini, M., Sforzi, A., Ragni, B., & Devillard, S. (2018). Home-range size of the European wildcat (Felis silvestris silvestris): a report from two areas in Central Italy. Mammalia, 82(1), 1-11.

Hunter, L. (2015). Wild cats of the world. Bloomsbury Publishing.

Kilshaw, K., Montgomery, R. A., Campbell, R. D., Hetherington, D. A., Johnson, P. J., Kitchener, A. C., … & Millspaugh, J. J. (2016). Mapping the spatial configuration of hybridization risk for an endangered population of the European wildcat (Felis silvestris silvestris) in Scotland. Mammal Research, 61(1), 1-11.

(Visited 257 times)
error
fb-share-icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.